Blog

Ultime news e tanti consigli utili per aprire la tua nuova attività

Sterilizzazione dei coltelli: perché è importante  

In un luogo in cui si servono alimenti alle persone, come un ristorante, una pizzeria o una mensa, l’igiene è una delle regole basilari. Un vero “must do” da perseguire con la massima attenzione, in considerazione del fatto che c’è di mezzo la salute della propria clientela.

Sono numerose le attività da svolgere per assicurare a un locale un corretto grado di igiene. Tra la varie prassi da mettere in atto, è opportuno procedere anche con la sterilizzazione dei coltelli. Nei prossimi paragrafi del nostro articolo approfondiremo l’argomento, scoprendo la reale importanza di questa operazione.

Perché è necessario effettuare la sterilizzazione dei coltelli

In un ambiente come quello della cucina di un locale destinato alla ristorazione, i coltelli sono facilmente soggetti a fenomeni di contaminazione. Ciò si deve principalmente al fatto che simili strumenti sono a contatto costante con un’ampia gamma di alimenti oltre che di possibili “nemici invisibili”, tra cui la polvere. Ne consegue che risulta di grande importanza pulirli correttamente, pena il rischio di creare problemi alla clientela del locale.

Purtroppo il lavaggio in lavastoviglie ad alte temperature, seppur utile sotto il profilo igienico, risulta dannoso perché potrebbe rovinare coltelli di altissima qualità. I coltelli vanno perciò lavati a mano. Tuttavia, non essendo l’operazione di per sé sufficiente, occorre affiancarla a uno specifico procedimento di sterilizzazione, in modo tale da garantire una pulizia profonda ed efficace.

Sterilizzatori per coltelli

In commercio esistono degli appositi sterilizzatori per coltelli che sfruttano la tecnologia a raggi UV al fine di realizzare una pulizia approfondita di questa strumentazione. In concreto, si tratta di armadietti in acciaio inox in cui è possibile collocare i coltelli per poter così procedere alla loro sterilizzazione.

Ma come funziona questa particolare attrezzatura a uso professionale? Al loro interno agisce una lampada germicida a raggi ultravioletti (UV)capace di irradiare i coltelli così da igienizzarli in maniera ottimale. In genere, il processo di sterilizzazione richiede dai dieci ai quindici minuti. Una volta conclusa l’operazione, i coltelli possono essere lasciati nell’armadietto fino al momento del bisogno.

Grazie alla loro particolare tecnologia gli sterilizzatori per coltelli riescono ad agire su ogni possibile agente infettante, garantendo uno spettro d’azione totale su funghi, virus e batteri.

Il mercato propone diverse tipologie sterilizzatori di coltelli. Di solito, i modelli a uso professionale possono essere montati a parete in modo tale da non risultare ingombranti e da non rubare spazio prezioso all’interno di ambienti lavorativi come cucine di ristoranti, mense o anche macellerie e negozi alimentari.

Vantaggi della sterilizzazione dei coltelli

Dalla sterilizzazione dei coltelli possono derivare una serie di importanti benefici, tra cui:

  • una pulizia profonda e duratura;
  • una gestione di questi strumenti decisamente più facile e funzionale;
  • la necessità di non dover utilizzare prodotti chimici, evitando possibili rischi correlati al loro impiego e conseguendo nel contempo una ottimizzazione dei costi necessari per l’igiene della strumentazione professionale.

Vale infine la pena ricordare che grazie alla sterilizzazione è possibile tutelarsi da eventuali guai, come il rischio di contaminazione alimentare. Un dettaglio certamente essenziale per il buon nome di un’attività professionale.