Blog

Ultime news e tanti consigli utili per aprire la tua nuova attività

A Natale regalati un sogno…Come aprire una pasticceria e cambiare vita

Il clima natalizio è il momento perfetto per rispolverare, oltre all’alberello da mettere in salotto, anche il cassetto dei sogni.

Se dentro al pacchetto che hai trovato sotto l’albero con il tuo nome sogni di trovare un corso per pasticceria allora è importante conoscere alcune informazioni che ti saranno molto utili quando inizierai a realizzare il desiderio di aprire il tuo negozio.

Sapere come aprire una pasticceria e conoscere tutte le fasi necessarie per costruire un business di successo è un processo complesso che può diventare molto più facile se scegli di affidarti a professionisti del settore.

Aprire un piccolo laboratorio artigianale di pasticceria

Sapere quanto costa aprire una pasticceria in franchising è fondamentale per pianificare tutte le spese e per attrezzarsi nel migliore dei modi, potendo così affrontare eventuali imprevisti.

Sognare ad occhi aperti non significa dover fallire al primo tentativo, ecco perché per realizzare un sogno è necessario pianificare ogni passo nel dettaglio.

Il pasticcere è spesso accomunato ad un chimico: la necessità di dosare gli ingredienti alla perfezione fa sì che il dolce sia perfetto o che si trasformi in un perfetto errore; allo stesso modo, per aprire una pasticceria americana o tradizionale è necessario pianificare tutto, con una precisione quasi maniacale.

Sognare in grande e partire dal piccolo, è forse questo il primo concetto che deve essere assimilato come se fosse uno zucchero buono!
Per diventare grandi pasticceri, soprattutto se si inizia da zero, è importante aprire un piccolo laboratorio artigianale di pasticceria dove affinare la tecnica, iniziare a macinare i primi errori, fare un po’ d’esperienza e poi successivamente ingrandirsi ed ampliare il mercato.

Per capire quali sono i propri limiti – e provare a superarli – è necessario partire con l’aprire un piccolo laboratorio artigianale di pasticceria che richieda un impegno economico limitato. In questo modo, le risorse disponibili potranno essere destinate alla ricerca di ingredienti sopraffini piuttosto che macchinari specifici.

Zucchero, farina e…tanto amore

Hai idealizzato il tuo prodotto di punta? Hai provato e riprovato diverse versioni da far assaggiare ai parenti? Affrettati! A Natale manca poco e se vuoi realizzare il tuo sogno di aprire un piccolo laboratorio artigianale di pasticceria devi mettere a punto la tua ricetta perfetta.

Sapere come aprire una pasticceria è il primo passo per realizzare il tuo sogno nel cassetto: oltre alle ricette dovrai conoscere quali macchinari sono necessari e quali sono acquistabili in un secondo momento, dovrai trovare il locale adatto e verificare che rispetti i requisiti.

Tra le mille cose da fare per aprire un piccolo laboratorio di pasticceria artigianale c’è anche l’arredamento.
Gli stili tra cui scegliere e che rispettano il mood del momento sono molto diversi tra loro, il segreto è riuscire a creare un filo conduttore tra i prodotti proposti e l’ambiente che li accoglierà.

Sempre più spesso vediamo pasticcerie con il laboratorio in vista, il cliente è soddisfatto perché riesce a carpire piccoli segreti che il pasticcere applica nella propria arte. Per poter disporre di un ambiente simile è necessario capire come strutturare le stanze e come impostare il bancone piuttosto che la sfogliatrice e l’impastatrice a spirale… Insomma, bisogna avere cura dei dettagli, non solo durante la creazione del bignè.

Segui la moda e be patient: vuoi aprire una pasticceria americana?

In quest’epoca, figlia della globalizzazione, ci troviamo a portare in tavola piatti provenienti da ogni parte del mondo.

La voglia di dolci belli da vedere e buoni da mangiare sta invadendo il Bel Paese e contagiando anche i pasticceri più tradizionalisti.
La Rainbow cake così come la Cheesecake stanno lentamente risalendo la classifica dei dolci più venduti e, per restare al passo con i tempi, è necessario aggiornarsi.

Se vuoi aprire una pasticceria americana, il primo passo da compiere è conoscere come vengono impiegati i coloranti nell’industria alimentare.
Tra i requisiti necessari per pensare a come aprire una pasticceria, in Italia c’è l’obbligo di frequentare un corso che insegni come mantenere un buon livello di igiene in un ambiente destinato alle produzioni di cibi per la vendita. Anche l’utilizzo di coloranti è un argomento trattato in questi corsi obbligatori, ecco perché è importante la frequenza.

Aprire una pasticceria americana è un’ottima idea per differenziarsi in un contesto saturo di attività simili che offrono prodotti affini: se vuoi distinguerti, è importante innanzitutto pensare di rivolgersi ad un target specifico, in questo modo potrai ritagliarti la tua fetta di mercato o incrementare la tua attività.
Se vuoi osare ed aprire una pasticceria americana devi partire dalle basi. Il primo passo è imparare a dosare gli alimenti e successivamente specializzarti verso una modalità di preparazione dei dolci che attrae soprattutto per l’estetica.

Imparare le basi significa conoscere le preparazioni elementari, quelle della tradizione: è lì che si celano i segreti dei grandi maestri pasticceri, gli stessi che incontrerai al corso di pasticceria.

Aprire una pasticceria in franchising

La Casa della Farina è una realtà che offre un servizio completo, capace di snellire le pratiche burocratiche, di insegnare il mestiere e di affinare la tecnica.

Oltre a corsi per pasticceria di base, l’azienda consente di seguire corsi successivi all’avvio dell’attività così da permettere al pasticcere novello di mantenersi al passo con i tempi e non perdere le novità nel settore. Aprire una pasticceria in franchising è una scelta furba perché offre la possibilità di conoscere chi ha già affrontato i problemi delle fasi iniziali e consente di essere affiancati da professioni del settore.

Contattaci per aprire una pasticceria in franchising! Troverai professionisti pronti ad aiutarti e capaci di consigliarti al meglio!