Blog

Ultime news e tanti consigli utili per aprire la tua nuova attività

Business Plan: ecco come fare per renderlo efficace

Aprire un panificio pizzeria è il tuo songo sin da bambino? Hai avuto un’idea geniale che ti permetterà di svoltare e di emergere rispetto la concorrenza?

Per costruire un’attività di successo è necessario impostare solide fondamenta. Per aiutarti a raggiungere gli obiettivi prefissati è indispensabile avvalersi di un business plan, ecco come fare per trasformarlo in un guru formato A4.
Segui i nostri consigli, resta fedele alla strategia impostata, questo sarà il primo passo che trasformerà il vostro sogno in realtà.

Business Plan: come fare per sfruttarlo al meglio?

Il Business Plan è uno strumento fondamentale che ti permetterà di seguire un progetto studiato nel dettaglio.
La scelta di redigere un Business Plan è un passo fondamentale nella strategia proposta da La Casa della Farina, realtà di Milano che ti supporta nell’avvio della tua attività.

Solo con questo documento a portata di mano, infatti, potrete imboccare la traiettoria corretta verso il successo!

Affidarsi e lasciarsi contagiare dalle nozioni di un team esperto permetterà al futuro panettiere di comprendere al meglio le basi di un buon business plan, come fare per raggiungere i propri obiettivi e, prima ancora, la corretta impostazione di questi ultimi affinché, nonostante l’onda dell’entusiasmo, siano realizzabili e raggiungibili.

Per fare un business plan è necessario disporre di una serie di informazioni e certificazioni.
I requisiti per aprire una pasticceria artigianale così come i requisiti per aprire una pizzeria al taglio sono riconducibili maggiormente al rispetto delle norme igienico e sanitarie, successivamente, una volta individuato il locale adatto, si dovrà verificare se rispetta le regole necessarie per l’avvio di un’attività (come ad esempio l’autorizzazione ad esercitare da parte dei Vigli del Fuoco).

Queste informazioni dovranno essere incluse nel documento che verrà completato con la definizione di una strategia, prendendo in considerazione, tra le altre informazioni, il territorio in cui si intende operare, ad esempio per aprire un panificio pizzeria.

A cosa serve un Business Plan?

Il Business Plan è un elemento indispensabile perché riassume una serie d’informazioni che si rendono necessarie sia per definire il piano di vendita sia per apportare eventuali modifiche, come per esempio se si cercano indicazioni per capire come aprire un panificio artigianale o si necessita di un finanziamento, magari per acquistare i macchinari indispensabili che hanno un costo importante. Utilizzando questo documento sarà possibile fornire tutto il necessario senza la necessità di recarsi all’istituto di credito diverse volte: il business plan è quindi uno strumento pratico che permette di risparmiare tempo.

La redazione dell’elaborato è fondamentale per definire un piano d’azione: elencando nel dettaglio quali sono gli obiettivi che si intendono raggiungere in un determinato periodo di tempo, sarà possibile determinare anche le azioni da compiere, non solo a livello onirico ma tangibili e più a portata di mano, cosicché aprire un panificio o una pasticceria artigianale non rimarrà solo un sogno. Con le dovute precauzioni, potrà diventare realtà!

Un’altra funzione da non sottovalutare nel completare un business plan è indicare quali traguardi sono stati raggiunti e quali eventuali errori evitare di ripetere in futuro, una sorta di metro personale che ci permetterà di misurarci con noi stessi.

Cosa contiene il business plan?

Tra i requisiti fondamentali ci sono l’esigenza di rispettare le regole del mercato, le dinamiche aziendali e il raggiungimento degli obiettivi. Sembrano nozioni slegate tra loro, ma seguendo semplici aggiustamenti, come i consigli de La Casa della Farina, potrai schiarirti le idee. Business plan, come fare per mettere in pratica tutti gli insegnamenti?

Innanzitutto è necessario precisare che si tratta di un documento dinamico, di conseguenza per essere funzionale dovrà essere modificato ogni qualvolta all’interno dell’azienda avvengano cambiamenti.

Business plan, come fare per raccontare la storia aziendale e porre l’accento sulle variazioni più importanti?

  • La prima fase è una sorta di iniziazione, durante la quale si fanno i progetti: è la parte in cui la speranza regna sovrana, i sogni stanno per diventare realtà e la pressione inizia a farsi sentire;
  • Subito dopo c’è la fase di “messa in atto”: durante la quale l’esperienza si insedia nell’imprenditore e la malizia di alcuni gesti diventa più insistente;
  • La terza fase è detta di maturità, i dubbi su come aprire un panificio hanno lasciato spazio alla scelta dell’ingrediente antico. In questo momento, il panettiere ormai rodato si trova ad affrontare il dubbio di dover scegliere se intensificare la conoscenza, ad esempio seguendo un corso di panificazione con grani antichi, piuttosto che introdurre prodotti biologici o di stampo vegano.

Il business plan deve assecondare tutte le fasi e fare in modo che l’imprenditore non perda la tramontana inseguendo un sogno troppo astratto.

Sotto il profilo tecnico un business plan deve essere pratico, intuitivo e sintetico, non deve trasmettere l’amore che l’imprenditore sta mettendo nell’aprire la pasticceria, ma riportare in maniera pragmatica gli step necessari al raggiungimento di tali obiettivi.
Applicando questa linea, l’impressione che verrà data sarà quella di essere un imprenditore capace di prendere determinate decisioni, e di conseguenza guadagnare punti in fatto di credibilità.
Il linguaggio più apprezzato dev’essere diretto ed efficace: insinuare dubbi o riportare sensazioni è un’idea sconsigliata perché trasmette insicurezza, l’emozione diametralmente opposta all’obiettivo del business plan.

Scegli di farti affiancare da esperti nel settore come i professionisti de La Casa della Farina per redigere un business plan di tutto rispetto e fare in modo che i tuoi sogni diventino realtà, il prima possibile!
Qualsiasi sia il tuo desiderio, con La casa della Farina troverai la strada giusta per capire cosa ti serve per aprire un negozio di pasta fresca, così come conoscere i requisiti per aprire un panificio pizzeria.

Insomma, se la farina è il tuo ingrediente must, lanciati nel settore alimentare e sfrutta il paracadute proposto da La Casa della Farina!

Contattaci per maggiori informazioni, ti aspettiamo!